TERRA DE PUNT

Scoprire

Viaggio nel magico mondo delle fonti

La storia dell’acqua racchiude un viaggio affascinante nella geologia, negli usi, nei costumi, nelle tradizioni della Sardegna. L’acqua è una risorsa ed ha rappresentato anche  uno dei problemi tra i più antichi della storia, millenaria e appunto tormentata, dell’isola dei nuraghi.

Il progetto televisivo SCOPRIRE dedicherà 6 puntate all’acqua e alle sue storie. Ciascuna puntata, della durata di 12 minuti, svelerà come e perché le civiltà del passato si distinsero inseguendo, trovando, conservando e distribuendo l’acqua.

Il nostro viaggio partirà da Cagliari, la “città del sole”. Esso svelerà, attraverso il volto sotterraneo del capoluogo sardo (rappresentato dai passaggi segreti), la storia delle fonti, degli antichi acquedotti, dei monumentali serbatoi scavati nella dura pietra e toccherà altre tappe, tra tutte Bonorva. Territorio, questo, che verrà illustrato per i suoi antichi monumenti, le fonti della preistoria, ed anche una peculiarità che spicca fra le molte acque minerali: l’acqua Santa Lucia. Con linguaggio agile ed efficace, Marcello Polastri, giornalista e autore di vari trasmissioni televisive (vedasi anche nel web Forbidden History per la BBC e Focus Tv, Scoprire e Dedalo per le emittenti regionali sarde, Mistero su Italia 1 e servizi per Rai 2), ci condurrà – come per mano – dentro il lungo cammino dell’acqua. Vedremo come, quando, dove e perché, l’uomo faticò a lungo per inseguire l’acqua.

Le telecamere illumineranno l’epopea dell’acqua dai primordi della storia ai giorni nostri, documentando in esclusiva sorgenti, complessi sotterranei, laghi e dighe, e la storia di uno stabilimento produttivo per l’imbottigliamento dell’acqua, creando raffronti tra ieri e oggi, i progressi tra il presente ed il passato in modo incalzante e suggestivo.

Emergerà, approfondendo il territorio di Bonorva e di Cagliari, la bellezza di un’isola ricca di monumenti legati appunto ai vari tipi di acqua, ricercata a lungo ma anche conservata e distribuita in vari modi. La Sardegna è una terra che sta in mezzo all’acqua: quella salata del mare ad esempio, nel cui territorio gli uomini hanno faticato assai per trovare bacini idrici e acquiferi in grado di dissetare le popolazioni, per far fronte alle necessità agricole ma anche alla produzione di energia elettrica, alla vita dei paesi, di villaggi e miniere, insomma centri abitati di oggi e di ieri e, infine, per contribuire alla qualità della vita.

Prima serie 6 puntate